Quanto è difficile prendere una decisione in qualità di genitore?

di Giorgia Marziani pubblicato il 14.04.2020 nel Salotto delle Mamme

Quante cose comprerete oggi per i vostri figli del tutto inutili? 📃(E vi assicuro che sia voi che vi ha consigliato nell’acquisto eravate convintissimi nell’acquistarli !) 

Ma cosa serve realmente ad una nuova famiglia?  😱

👉🏻 Semplice: poco ma buono. 😅

Forse se siete al Primo figlio diventa un po’ complicato…ma se ci mettiamo nei panni di nostro figlio/a tutto sarà più semplice.  Come fare? Scopriamolo insieme, la Scienza ci aiuta!

Per capire cosa serve ad un bambino e cosa devono fare i genitori per sopravvivere ogni giorno iniziamo da una premessa importante: dobbiamo seguire le scoperte delle Neuroscienze. (Avete visto la serie su Netflix consigliata da Nicoletta Agostinelli

La ricerca Scientifica unita alla Psicoanalisi, ad un pizzico di Montessori e al Buon Senso creano una vera estasi intellettuale e pratica! (E quindi necessariamente da condividere con il mondo 🌏)

Ritorniamo a noi: cosa ci dicono le Neuroscienze?

🧠 Il cervello umano si forma fino si 25 anni. Quindi avete tempo per rimediare e distribuire gli insegnamenti. 

🙋🏻‍♀️🙋🏻🙋🏻‍♂️Voi (Noi) adulti siete il loro Modello, perché i Neuroni Specchio sono sempre attivi e se non voi chi altro devono imitare? (La TV meglio di no!) Quindi attenti: se non desiderate alcuni comportamenti  pensate bene a cosa fate voi. Loro rispondono, ricopiano e basta!!

😲 I capricci non esistono. Si avete letto bene. Il Perché è semplice: la parte del Cervello che aiuta nel “calmarsi” non è ancora ben formato. Quindi se parte un “non capriccio” rimboccatevi le mani e cercate di risolvere…e la Prossima volta di anticipare o soddisfare il bisogno (che vi assicuro non è avere tutto)

😯 Bambini stressati=bambini danneggiati. bisogna sempre consolare un bambino che piange. Perché se piange c’è un perché e voi come adulti dovete trovarne il motivo. E questa sarà la soluzione. Sculacciare o urlare non serve a nulla, se non a sfogarci un attimo su un esserino che non sa difendersi: le conseguenze negative: Sono dietro l’angolo.

🥰 Tanto Amore Amore Amore 💕 che aiuta ad alimentare l’ossitocina: ormone del benessere. Anche nella situazione più snervante con un po’ di Amore anche la peggior catastrofe diventa un momento di sana crescita.  

Questi principi possiamo unirli ai grandi pilastri dell’educazione:

1️⃣ la mente assorbente: pensate che fino a 6 anni i bambini apprendono spontaneamente.  Quindi apparentemente Zero Fatica per noi! 

2️⃣ Conoscere i periodi sensibili, o meglio conosciuti come scatti di crescita: notti in bianco, pianti inspiegabili, nervosismo, portano al raggiungimento di nuove tappe dello sviluppo. A voi fanno venire i capelli bianchi, ma loro crescono e voi invecchiate. La vita funziona così! 

4️⃣ Sviluppo dell’autonomia: permettergli di fare da solo. Non importa quanto tempo impiega: tanto prima o poi dovrà fare cose in autonomia e usciranno di casa.

5️⃣ Adattare l’ambiente (ne parleremo a fiumi!): un ambiente ben organizzato è il salvavita di ogni genitore!

Ora i vostri minuti di autonomia sono finiti…e anche i miei…bimbo di 3 anni chiama Mamma!