Leo Ortolani Due Figlie e altri animali feroci

Leo Ortolani

Due Figlie e altri animali feroci

Sperling & Kupfer.

due_figlie1

 Il fumettista Leo Ortolani, celebre per la saga di Rat­Man, il roditore supereroe che combatte il male con irresistibile simpatia, si cimenta nel racconto del suo viaggio per diventare genitore adottivo.

Una serie di lettere destinate ai cari rimasti in Italia danno ritmo alla narrazione di un’avventura che si dipana in luoghi esotici e sconosciuti, ma che è fatta soprattutto della costruzione della relazione con le figlie, che procede incessante giorno dopo giorno, e a volte sembra sopraffare i nuovi genitori.

Le pagine, piene di brillanti espedienti comici, hanno il grande merito di farci affezionare e sentire molto vicini a questa coppia che sta diventando famiglia, e insieme all’autore ironizziamo sul destino dei due sventurati (gli adulti) alle prese con due piccoli (ma grandi) concentrati di energia, a volte dimenticando che si tratta di una storia di adozione.

Con scanzonata ironia infatti l’autore si rivela un “papi” dolce e innamorato delle sue bambine, a volte confuso o esasperato, come tradizione vuole accada ad ogni genitore.